Quali sono i cantanti italiani con maggiore estensione vocale? La classifica che nessuno si aspettava

L’Italia vanta una lunga e importante tradizione canora, composta da interpreti magistrali: i cantanti italiani con la maggiore estensione vocale.

Cantante intona una canzone
Cantante intona una canzone (Blueshouse.it)

Il nostro paese vanta una tradizione canone incredibile, forse mai eguagliata da nessun altro. Una tradizione fatta di cantanti prodigiosi, interpreti meravigliosi, e voci di sublime bellezza che hanno sedotto chiunque sul pianeta. Non a caso, l’Italia è la patria dell’Opera e del “bel canto”, vantiamo i più grandi tenori e le più grandi soprano, fino ad arrivare alle cantanti pop.

Generalmente, secondo la classificazione delle voci nella musica europea, si identificano sette tipi vocali, più un ottavo, la voce bianca dei bambini. Le sette voci sono Basso, Baritono, Tenore, Controtenore, Contralto, Mezzo Soprano, Soprano. Ma quali sono i cantanti che hanno la maggiore estensione vocale? La classifica degli esperti.

La classifica dei cantanti italiani con la maggiore estensione vocale

Microfono in studio di registrazione
Microfono in studio di registrazione (Blueshouse.it)

Per quanto riguarda gli uomini, troviamo Nicola Sedda, tenore dotato di un’estensione vocale di cinque ottave e una nota (F2-G7). Si tratta di una cantante più popolare all’estero che da noi. Subito dopo, troviamo Al Bano Carrisi, cantante dotato di un’estensione vocale pari a quattro ottave e mezza, seguito da Gianfranco Michele Maisano, con quattro ottave.

Tra i più dotati, con quasi quattro ottave, abbiamo John De Leo, ex cantante dei Quintorigo, Michele Luppi, cantante metal ex dei Vision Divine, e più in basso tanti cantanti popolari come Marco Mengoni, Tiziano Ferro o Claudio Baglioni, tutti con circa tre ottave e mezzo. Discorso a parte per Roby Facchinetti dei Pooh e Nico Di Palo dei New Trolls.

Questi due cantanti possiedono registri vocali particolari, detti baritenori, quindi possiedono sia note da baritono che da tenore che, una volta fuse, raggiungono le tre ottave. A seguire, con tre ottave abbiamo Mino Reitano, Mango, Claudio Villa, Giuliano Sangiorgi dei Negramaro, Andrea Bocelli. Appena sotto, Francesco Renga, con due ottave e mezza.

La classifica degli esperti in base all’estensione

Per quanto riguarda le donne, invece, in testa troviamo Giuni Russo, che raggiungeva le sette ottave, dunque Romina Arena, al terzo posto Mina, con quattro ottave e tre toni. A seguire, Arisa, Laura Pausini, Giorgia, Lara Fabian, Anna Oxa, Antonella Ruggiero, Alexia, Elisa. Con due ottave e mezzo troviamo Annalisa, Alessandra Amoroso, Mia Martini.

Tra le note più basse, primeggiano Andrea Bocelli e Claudio Baglioni, Giuni Russo, Mia Martini e Antonella Ruggiero. Tra le note più alte, in vetta troviamo Mengoni, Luppi, Bocelli, e tra le donne La Russo, Mina e Lara Fabian. Ma di artisti con voce incredibile, forse anche superiore a quelli citati, ce ne sono tanti, ma non si è riusciti a trovare dati chiari.

Infine, occorre precisare che con “estensione”, ci si riferisce non alla potenza massima della voce, ma allo spazio che intercorre tra la nota più bassa a quella più alta. Ad esempio, un vocalist può raggiungere note altissime, impossibili per altri, ma non riuscire a cantare con le note più basse, quindi accorciando il suo spazio di estensione. Ciò è valido anche nel senso opposto, con il raggiungimento di note profonde ma con l’incapacità di raggiungere quelle alte.

Non a caso, una notizia di qualche tempo fa, rivelava che Axl Rose, il cantante dei Guns N’ Roses, durante i bei vecchi tempi, fosse in possesso della più grande estensione al mondo, scatenando un’infinità di polemiche. Sopratutto in ambito hard rock e metal, dove si trovano i più grandi cantanti della storia, ci sono migliaia di vocalist mostruosi, superiori a chiunque, ma evidentemente nessuno riesce a coprire un range vocale (partendo da note basse e arrivando a quelle alte) come quello di Rose o di altri cantanti insospettabili.

Impostazioni privacy