Piero Pelù, nel nuovo album “Deserti” l’omaggio a se stesso: “Dovevo farlo. È fondamentale parlarne”

Piero Pelù continua ad essere nel mirino della critica per il nuovo album “Deserti”: l’omaggio a se stesso e la promessa ai fans. 

Piero Pelù, ecco il nuovo album: la promessa ai fans
Piero Pelù, foto di rito per l’album (blueshouse)

Piero Pelù torna in grande spolvero dopo aver vissuto un periodo personale molto difficile. L’ex leader dei Litfiba, protagonista solamente due anni fa dello spettacolare tour ”L’ultimo girone”, torna a far parlare di sé con il nuovo album che promette scintille ai propri fans. Con esso, c’è grande attesa per il prossimo tour che lo vedrà nelle principali città italiane, pronto a scaldare gli animi in un’estate che si annuncia bollente anche dal punto di vista musicale.

Piero Pelù, nel nuovo album “Deserti” parla di sé

Piero Pelù torna a far parlare di sé con il nuovo album
Piero Pelù, locandina concerti (blueshouse)

Piero Pelù, ospite a RTL 102.5, ha presentato il suo ultimo disco “Deserti”, secondo capitolo della “trilogia del disagio”. Da giugno tornerà ad esibirsi in tour in tutta l’Italia. Il suo ultimo progetto mette in mostra dodici tracce inedite, tra cui “NOVICHOK”, “MALEDETTO CUORE” e “BABY GANG”. Nell’album c’è anche una gradita sorpresa: i fan faranno un tuffo nel passato con la versione unplugged de “Il mio nome è mai più”, canzone cantata insieme a Jovanotti e Ligabue ben venticinque anni fa.

Quest’album è molto importante per Piero Pelù dopo aver lottato duramente contro la depressione: ”È un periodo dove è giusto essere consapevoli di vivere un’epoca di disagio – dice – esserne consapevoli è un punto di partenza importante. Quest’album è un giro di boa per il mio percorso, la scelta di riproporre “Il mio nome è mai più” è dettata dalla necessità di ritrovare la pace”.

Piero Pelù, la promessa ai fans

Dunque, c’è molta attesa per vedere dal vivo Il “Deserti Tour 2024”, che dal 29 giugno al 13 settembre animerà gli stadi italiani. In tutto sono previste undici tappe, tra i nuovi brani e i vecchi che determineranno l’assoluta scalata del rock’n’roll del rocker di Firenze. Come riporta il sito, per quanto riguarda l’avventura invernale lo affiancheranno Amudi Safa alla chitarra, Luca Martelli “Mitraglia” alla batteria e Max Gelsi “Sigel” al basso, pronti ad esibirsi a partire da novembre.

Impostazioni privacy