Perché certe canzoni ci rimangono in testa più di altre: la spiegazione più accreditata

Perché certe canzoni che ci ritroviamo ad ascoltare nella nostra quotidianità ci rimangono in testa più di altre: la spiegazione più accreditata

Musica, rivelazione
Musica, perché alcune canzoni ci rimangono in testa più di altre – blueshouse.it

Quante volte ci capita di ascoltare una canzone e di sentirla in testa tutto il tempo? Cose di questo genere ci accadono nella vita di tutti giorni e molto spesso non riusciamo a darci una spiegazione, oppure neanche proviamo a trovarla. Si tratta di un fenomeno davvero molto frequente e per nulla soggettivo, infatti non è un’abitudine che hanno poche persone, ma è qualcosa che succede praticamente a tutti. Ma per quale motivo si verifica una cosa del genere?

Si tratta di un fenomeno che accomuna tutti proprio per questo motivo addirittura ha un nome e si chiama earworm. Letteralmente significa il “tarlo dell’orecchio”, e già il nome può farvi capire più o meno di che cosa si tratta. Secondo uno studio, ha a che fare con 9 persone su 10 praticamente almeno una volta a settimana. Il significato di earworm ha a che fare appunto con quella canzone, ritornello o musichetta che ti entra in testa e non ne esce più, a causa di una musicalità che possiamo definire irresistibile. Non importa se si tratta di qualcosa di qualità, che ci piace oppure che non ci piace, ci ritroviamo questo motivetto in testa in modo piuttosto fastidioso.

Alcune canzoni ci rimangono in testa più di altre: il motivo che spiega tutto

Musica, rivelazione
Musica, perché alcune canzoni ci rimangono in testa più di altre – blueshouse.it

Non esiste una spiegazione scientifica almeno per ora per cui certe canzoni ci rimangono in testa più delle altre, ma la più accreditata è che gli earworm attivino la corteccia uditiva primaria sinistra del cervello, ovvero la parte che connette al senso dell’udito. Proprio per questa ragione ci rimangono in testa più delle altre. Il professore di marketing James Kellarsi ha dato una spiegazione, dicendo che le quattro caratteristiche per cui esplode questo fenomeno sono: la ripetitività, la semplicità, l’incongruità tra testo e musica e quello tra ritmo e metrica.

A questo punto è giusto chiedersi come fare a togliersi una canzone dalla testa. Da una parte la soluzione più semplice è quella di aspettare, alla fine il nostro cervello uscirà da questo loop e questo fenomeno verrà interrotto. Altrimenti delle soluzioni per togliercele dalla testa in modo più rapido ci sono, ad esempio dobbiamo cercare di concentrarci su altre cose come il lavoro, oppure un oggetto colorato della stanza che ci rimanga impresso in modo particolare. Anche canticchiare oppure gastigare una gomma può aiutarci in questa impresa.

Comunque sia questo fenomeno ha anche degli effetti positivi, ad esempio come l’apprendimento. Grazie a questo processo ci sono delle cose che riescono a rimanere nella nostra testa per tantissimo tempo ed è un meccanismo che ci aiuta a ricordare tantissime cose. La nostra memoria tende a dimenticare le informazioni futili col tempo, certo, ma le cose che abbiamo sentito più spesso come i jingle pubblicitari, anche se duravano pochi secondi, riescono a t

Impostazioni privacy