LDA, il vero motivo per cui non usa il cognome di papà Gigi D’Alessio: “Quando glielo dissi…”

LDA, il vero motivo per cui non usa il cognome di papà Gigi D’Alessio da quando ha cominciato la sua carriera da artista: “Quando glielo dissi…”

LDA verità
LDA, il motivo per cui non usa il cognome di papà Gigi D’Alessio – ANSA – blueshouse.it

Un paio di anni fa, nella scuola di Amici di Maria De Filippi, abbiamo avuto la possibilità di conoscere uno dei figli più giovani del famoso cantante partenopeo Gigi D’Alessio, Luca, in arte LDA. Appena ha messo piede nella scuola più spiata d’Italia, ha dimostrato subito una propensione verso il genere rap, unito al cantautorato che è sempre stato una delle sue più grandi passioni, forse un genere che gli ha trasmesso proprio il suo papà. All’inizio Luca decise di specificare subito di essere figlio di Gigi, non aveva alcuna intenzione di tenerlo nascosto e voleva mettere subito le cose in chiaro. Le antipatie per il giovane artista arrivano subito, ma con il passare del tempo trascorso all’interno della scuola, riuscì a farsi conoscere meglio dal pubblico per la sua innata simpatia e perché no, anche per il suo talento che di certo non è passato inosservato.

A distanza di un paio di anni da quella edizione che riscosse tantissimo successo, Luca ad oggi sta continuando la sua carriera a gonfie vele, contando soltanto sul suo aiuto e di nessun altro.

LDA, il vero motivo per cui non usa il cognome di papà Gigi

LDA verità
LDA, il motivo per cui non usa il cognome di papà Gigi D’Alessio – instagram Amici Ufficiale – blueshouse.it

In questi anni, in molti si sono posti una domanda a cui Luca di rado ha risposto davvero: ma come mai ha deciso di non usare il proprio cognome, ovvero quello che gli ha dato suo padre, e ha optato per un vero e proprio nome d’arte? La verità è molto più semplice di quella che si potrebbe pensare ed è stato proprio lui a decidere di rispondere una volta e per tutte a questa domanda:

Non uso il mio cognome perché mi era venuta la paranoia, quindi ho scelto LDA. Sono la dimostrazione che anche da “figlio di” puoi fare qualcosa” è questa la spiegazione che ha dato una volta Luca, durante una intervista, al noto quotidiano Fanpage. C’è un motivo molto profondo dietro questa sua decisione, dal momento in cui scegliere di fare quello che fa oggi, è qualcosa che ha segnato molto anche la sua adolescenza. “Ho capito che volevo cantare a 14 anni, avevo paura di dirlo. Quando lo dissi a papà mi misi a piangere, credevo fosse sbagliato“.
Forse è proprio questa delle ragioni per cui Luca non smetterà mai di essere grato al programma che lo ha visto nascere come artista. Durante questo suo percorso ha avuto la possibilità di accettare di accettarsi, di cominciare a volere bene e di smetterla di criticarsi soltanto perché ha deciso di seguire le orme di suo padre. Infatti molto spesso si è ritrovato a ribadire il fatto che, quando un figlio decide di fare lo stesso mestiere del padre – avvocato, dottore o quant’altro -, questa cosa è sempre motivo di orgoglio, e proprio non riesce a comprendere il motivo per cui questo discorso non valga quando si tratta del mondo dello spettacolo.
Impostazioni privacy