Blanco, i numeri flop negli stadi: non avete idea dei biglietti invenduti…

Blanco, i numeri flop negli stadi, purtroppo le cose non stanno andando più bene per il giovane artista: non avete idea dei biglietti invenduti

Blanco stadi
Blanco, flop nei prossimi concerti negli stadi – ANSA – blueshouse.it

Solo due anni fa, Blanco ha conquistato il palco del Teatro Ariston, esibendosi accanto a Mahmood al Festival di Sanremo. Sin dalla prima esibizione, fu un successo davvero senza precedenti. Insomma, lo capirono tutti che sarebbero stati loro a trionfare, è infatti così è stato. Aveva a malapena 19 anni, erano un po’ di anni che cercava di sfondare nel mondo della musica e quella è stata la sua grande occasione. Infatti Riccardo – così si chiama davvero – non andava molto bene a scuola, ha fatto penare davvero tanto i tuoi genitori, ma alla fine è stato in grado di realizzare il suo sogno e di dimostrare loro di essere davvero nato per fare questo lavoro.

Non ci sono dubbi sul fatto che abbia un talento incredibile, scrive davvero molto bene, la sua voce ha un timbro inconfondibile, e sono stati davvero molteplici i suoi successi in questi anni – insomma, ha addirittura avuto la possibilità di fare un duetto con Mina, non è qualcosa da poco. Bisogna dire dunque che anche dopo il festival ha continuato a lavorare molto bene, ma purtroppo qualcosa che è accaduto lo scorso anno sul palco di Sanremo – ovvero quando durante la sua esibizione, per un problema tecnico, ha dato calci alle rose presenti sul palco, indignando così il pubblico in platea – probabilmente ha influito sulla sua reputazione. Infatti, le cose sono notevolmente peggiorate e lo dimostrano i biglietti invenduti del suo prossimo tour.

Blanco, tantissimi i biglietti non venduti: il flop, purtroppo, è alle porte

Blanco stadi
Blanco, flop nei prossimi concerti negli stadi – instagram Blanco – blueshouse.it

Il successo di Blanco in questi anni è stato talmente incontenibile, che i locali in cui si esibivano non potevano certamente contenere tutte le persone che volevano andare ai suoi concerti. Proprio per questo motivo, è stato necessario fare il famoso passo più lungo della gamba: ovvero, da quei piccoli locali, Blanco è passato direttamente agli stadi, a poco più di vent’anni. Un traguardo davvero incredibile, considerato che tanti altri artisti hanno dovuto faticare veramente tanto, fare molti e molti anni di gavetta per arrivare agli stadi. Al contrario, Blanco ha avuto la possibilità di fare questa cosa decisamente molto in fretta, alla fine basta avere alle spalle un buon promoter per riuscire a realizzare quello che è il sogno di tutti gli artisti. In ogni caso questa fretta può rivelarsi un’arma a doppio taglio, dal momento in cui non è certamente bello non riuscire a vendere non solo tutti i biglietti, ma praticamente neanche la metà.

Il fatto che in qualche modo Blanco così sia ritrovato costretto a bruciare le tappe, alla fine si sta contorcendo contro di lui. Infatti, come sappiamo molto bene, sta per cominciare un nuovo tour, ma pare che non tantissime persone siano impazienti di acquistare un biglietto, proprio come è accaduto due anni fa dopo Sanremo quando i biglietti sui vari siti terminarono in pochissimi secondi.

Blanco, metà stadio Olimpico ancora libero: il flop è alle porte

Infatti proprio in questi giorni, Blanco si è ritrovato costretto a cancellare il suo appuntamento del 23 giugno all’RFC Arena di Reggio di Emilia, a cui aveva precedentemente aderito, per motivi tecnici. Intanto non è finita qua, perché proprio come vi abbiamo anticipato, purtroppo Blanco non ha venduto tantissimi biglietti per due date del suo debutto negli stadi. In modo particolare per il concerto che avrà luogo nello stadio Olimpico a Roma, solitamente il luogo in cui tutti preferiscono andare per questi eventi, considerato che per la Capitale gli artisti hanno in riserbo sempre tantissime sorprese. La sorpresa, però, l’ha ricevuta Blanco e non è stata affatto piacevole.

Infatti basta dare un’occhiata alla mappa dello stadio, per vedere che praticamente metà biglietti sono stati invenduti. Certo, c’è ancora un po’ di tempo e magari molte persone preferiscono aspettare di essere sicuri di poter andare, prima di acquistare un biglietto del genere, ma c’è anche da dire che i fan solitamente cercano di fare del loro meglio per accaparrarsi al più presto un posto al concerto del loro cantante preferito.

 

Impostazioni privacy