Sanremo 2024, spuntano altri grandi nomi tra gli esclusi

Sanremo 2024, altri esclusi dalla super lista dei big: si apprende che tanti cantanti di alto calibro sono stati “bocciati” da Amadeus

Sanremo 2024 altri esclusi
Amadeus nel backstage della coperina di Tv Sorrisi e canzoni (Blueshouse.it)

Manca ormai meno di un mese all’inizio di Sanremo 2024 e ormai è già quasi tutto pronto. Amadeus, tra l’altro, dopo diverse indiscrezioni ha confermato che la Rai gli ha chiesto di condurre il sesto Festival. Accetterà? Ancora troppo presto per dirlo. Nel mentre ci si concentra sull’edizione numero 74. Molto si è detto sulla scelta dei big in gara, quest’anno 30, con un numero maggiore rispetto al passato per dare maggiore possibilità di partecipazione vista la mole di candidature che sono arrivate. Tanti nomi di spicco si esibiranno sul palco dell’Ariston, molti dei quali per la prima volta, come ad esempio Alessandra Amoroso e Fred De Palma, ma altrettanti sono quelli che sono stati esclusi. Su questo argomento non tutto è stato detto.

Sanremo 2024, altri esclusi dai big: i nomi

Mauel Agnelli esclusi Sanremo 2024
Mauel Agnelli (Blueshouse.it)

Dei grandi esclusi da Sanremo molto è stato già detto. Si è parlato moltissimo di Albano, di Arisa, di Michele Bravi e dei Jalisse a cui è stato detto no per la 27esima volta. E poi ancora di Patty Pravo, Ivana Spagna, Marcella Bella, Alexia e gli Zero Assoluto. Ma tanti altri nomi, all’inizio di dicembre, dopo l’annuncio di Amadeus, non sono stati presi in considerazione. Ora, invece, che l’amarezza non è svanita ma è diventata meno acuta, la lista si allunga e porta in primo piano tanti altri esclusi di rilievo.

Il primo è Manuel Agnelli seguito da Samuele Bersani e Carmen Consoli. Ad essere tagliati fuori dalla lista ufficiale dei big ci sono anche i Subsonica tornati con il loro nuovo lavoro discografico, Neffa, Marlene Kuntz, Edoardo Bennato, Max Gazzé e Nada. Erano rimasti nell’ombra nomi in vista del momento come Rocco Hunt e Franscesca Michielin che hanno un hipe molto forte come anche Irene Grandi, Daniele Silvestri, Baustelle, Brunori SAS e Cosmo. Nomi, insomma, che in molti avrebbero preferito ad altri selezionati che, almeno sulla carta, fanno storcere un po’ il naso come è avvenuto con La Sad.

E le collaborazioni?

Si apprende anche che tra gli scartati ci sono “unioni” stravaganti che avrebbero portato però molta curiosità intorno a Sanremo. Il riferimento è all’inedito terzetto formato da Cristiano Malgioglio, Fabio Rovazzi e Ditonellapiaga o la collaborazione proposta da Alan Sorrenti con i Calibro 35. Tra i rapper Luchè e Paky sono rimasti a bocca asciutta.

Impostazioni privacy