Perché la Vigilia di Natale va sempre in onda “Una poltrona per due”

Ormai è diventato una meme: la sera di ogni Vigilia di Natale, va in onda il film “Una poltrona per due”. Diamo finalmente una spiegazione a questa scelta di programmazione ridondante.

perché ogni vigilia va in onda una poltrona per due
Una poltrona per due (Blueshouse.it)

Sono diverse le pagine social che creano comicità sulla ridondante messa in onda del film Una poltrona per due la sera della Vigilia di Natale. Insieme al Grinch e Mamma ho perso l’aereo, rappresentano i film must della programmazione natalizia. Diamo finalmente una spiegazione per questa scelta diventata ormai tanto tradizione quanto motivo di risate.

Ormai non può considerarsi Natale se la sera del 24 dicembre non si guarda in TV Una poltrona per due, il film cult che vede come attori un giovane Eddie Murphy, con Dan Aykroyd e Jamie Lee Curtis. Sembra sia entrato a far parte delle ricorrenze festive più del concerto di Natale e del Festival del circo di Montecarlo. Andò in onda per la prima volta nel 1986 e racconta le vicende vissute dal broker Louis e dal mendicante Billie Ray, le cui vite vennero stravolte da una scommessa che li ha visti invertiti nei loro ruoli. D’improvviso, il mendicante si ritrova a dirigere la Duke&Duke, mentre il broker veste i panni del senzatetto.

Una poltrona per due: perché va in onda ogni Vigilia

perché ogni vigilia va in onda una poltrona per due
Una poltrona per due (Blueshouse.it)

Alcuni profili social hanno dato il via a veri e propri countdown che procedono dall’inizio dell’anno: l’immagine più iconica del film, che vede i due protagonisti coalizzati per vendicarsi della truffa di cui erano caduti vittime, viene riproposta ogni giorno accompagnata dal numero di giorni ed ore mancanti alla messa in onda del film la sera della Vigilia. Ma come siamo arrivati ad associare automaticamente il film Una poltrona per due alla Vigilia di Natale?

La prima volta che la pellicola venne trasmessa in televisione su Canale 5, fu il 9 aprile 1986. Da quel momento, il film venne riproposto ben 33 volte (dato trasmesso da Mediaset a Fanpage.it) tra febbraio, maggio, ottobre o luglio. Solamente dopo dieci anni dal suo primo lancio, iniziò ad essere associato al mese di dicembre. La prima volta, venne proposto il 25 dicembre, mentre nel 1997 il 28 dicembre.

Nel 1998 venne trasmesso la sera della Vigilia di Natale, ma questo ancora non rappresentava un’associazione definitiva del film al 24 dicembre, perché nel 1999, nel 2000 e nel 2001 tornò ad essere trasmesso il giorno di Natale. Nel 2002 regredì ad ottobre, mentre nel 2003 venne mandato in onda il 21 dicembre. I successivi tre anni, Una poltrona per due tornò alla Vigilia, ma nel 2007 Italia 1 lo spostò di nuovo al giorno di Natale.

Una poltrona per due: l’associazione alla Vigilia

Fu il 2008 l’anno definitivo per l’associazione della pellicola alla Vigilia di Natale: con Luca Tiraboschi alla direzione, il film venne proposto il 24 dicembre e da allora non ha più subito alcuna variazione. La direttrice odierna di Italia 1, Laura Cesarotto ha pubblicamente dichiarato di considerare Una poltrona per due come la storia che gli adulti vogliono sentirsi raccontare a Natale. Come i bambini associano le feste a Babbo Natale, così gli adulti hanno la loro parte di tradizione.

Sono dunque quasi 27 anni di associazione tra il film e il Natale. Ormai è un simbolo delle festività, un’usanza che rientra tra le tradizioni delle famiglie. La particolarità di questo fenomeno televisivo risiede nel suo essere unico: è diventato un’icona, il simbolo di un sentimento di festa, di un’unione familiare. Non può essere riprodotto in un momento diverso dalla Vigilia di Natale.

Impostazioni privacy